Home » Servizi Sociali » Distretto Socio-Sanitario D32 » P.A.C. - Piano di Azione e Coesione

Il programma si colloca nell’ambito di Azione e Coesione (PAC) avviato nel 2013 dal Ministero per la Coesione Territoriale. L’amministrazione responsabile della gestione è il Ministero dell’Interno.

PAC INFANZIA:  Il Programma Nazionale Servizi di Cura all’Infanzia ha durata triennale dal 2013-2015, rinnovabile dal 2015 al 2017. I beneficiari naturali del programma sono i Comuni in quanto soggetti responsabili dell’erogazione dei servizi di cura sul territorio.
L’obiettivo è quello di potenziare nell’ambito territoriale del Distretto socio-sanitario i servizi  rivolti alla prima infanzia (0-3 anni), secondo le specifiche Linee Guida Primo Riparto (Conluse) - Secondo Riparto.
Il programma si propone:
- L’aumento strutturale dell’offerta dei servizi come espandere la disponibilità dei posti in asilo nido pubblici o convenzionati;
- Attivare strutture e servizi in zone oggi sprovviste;
- Sostegno alla gestione delle nuove strutture;
- Miglioramento dei servizi socio-educativi.


PAC ANZIANI:  L’obiettivo del Programma Nazionale Servizi di Cura per gli Anziani non autosufficienti, rivolto alle persone ultrasessantacinquenni che non siano in condizioni di autonomia, si prefigge:
- L’aumento della presa in carico di anziani in assistenza domiciliare, con priorità verso i servizi erogati in forma integrata con quelli sanitari ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) e CDI (Cure Domiciliari Integrate ) assicurando un adeguato livello di prestazioni socio-assistenziali e sanitari;
- Sostegno alla gestione operativa dei PUA (Punti Unici di Accesso) 
Il Comune capofila dell’Ambito predispone un progetto per uno dei settori (infanzia o anziani) e, dopo aver ottenuto l’approvazione del Coordinamento Istituzionale  o della Conferenza dei Sindaci dei Comuni dell’Ambito, lo trasmette all’Autorità di gestione. Nell’invio deve dimostrare il rispetto dei requisiti precisati nelle Linee Guida Primo Riparto (Conluse) - Secondo Riparto.
Per i progetti che riguardano l’assistenza agli Anziani, gli stessi devono essere oggetto di accordo con l’Asp di riferimento ai fini dell’erogazione del servizio.